KeyKeg implementa rivoluzionario software di gestione ambientale

duurzaamheid NWSBRF.jpg

 Nella visione di KeyKeg proiettata nel futuro, i KeyKeg usati possono essere riutilizzati come materia prima preziosa per i nuovi prodotti, in linea con l’obiettivo di creare un circuito chiuso di uso di materiale. KeyKeg sta lavorando continuamente per ridurre l'impatto ambientale durante la sua produzione, utilizzando meno materie prime e sempre più materiali riciclati, e mantenendo il suo consumo energetico estremamente ridotto. Si tratta di un settore complesso ed è per questo che tre mesi fa KeyKeg ha implementato un software di gestione ambientale per capirne di più. 

Bert Hanssen, Direttore R & S, aggiunge riguardo alla ragione della scelta di questo software. "Volevamo un quadro più chiaro. Quali misure sono più efficaci nel ridurre l'impatto ambientale di un KeyKeg? Come l’uso di materiale riciclato influenza questo impatto? Quanto di questo impatto è causato dai fornitori, e chi di loro ha il maggiore impatto ambientale e quindi, potenzialmente, la maggior parte del miglioramento nelle sue mani? Per ottenere risposte concrete a queste e altre domande, abbiamo optato per un particolare software ambientale rivoluzionario e ora abbiamo i dati e le conoscenze di cui avevamo bisogno ", dice Hanssen. 

Anni fa KeyKeg ha scelto di utilizzare tutto il materiale riciclato possibile. Le prime Slimlines consistevano per il 32% circa di plastica riciclata, una percentuale che presto salirà a oltre il 60%. C’è anche un progetto in corso in cui tutti i KeyKeg usati vengono trasformati in nuove materie prime. KeyKeg sta ottimizzando anche i propri processi produttivi in ​​modo che sia i materiali che l'energia possano essere usati sempre più efficientemente. Alla domanda circa il valore aggiuntivo dato dal software di gestione ambientale, Bert Hanssen risponde: "Ora siamo in grado di quantificare le nostre decisioni in modo migliore. Ora sappiamo quello che il 30% in più di materiale riciclato ci dà in termini di aumento di guadagno ambientale. È molto - come ci aspettavamo - ma quello che ci era meno evidente era che oltre l'80% dell’ impatto conseguente alla fase di produzione di un KeyKeg è causato da processi di produzione dei nostri fornitori. Questo ci ha fatto ragionare e ora abbiamo intenzione di parlarne con i nostri fornitori. Questi sono tutti passi verso un circuito chiuso di riciclo materiale e verso la riduzione al minimo del nostro consumo di energia. C’è ancora molta strada da fare per arrivare all’obiettivo finale, ma ogni passo conta e con questo software possiamo improvvisamente fare salti da gigante.

Like & Follow us