Produttori vinicoli spagnoli scoprono nuove opportunità di esportazione

Spanish.jpg

La maggiorparte dei vini spagnoli viene depositata sui mercati nazionali. Il veloce sviluppo del sistema “wine on tap” e la richiesta di vini dall’estero sembrava passare inosservata ai produttori di vini in Spagna. Questi vini hanno avuto difficoltà a posizionarsi sui mercati di esportazione. Pare ci siano cambiamenti su questo fronte. Sempre più Paesi come gli USA, Giappone, Germania, Olanda, Irlanda e Svezia sono particolarmente interessati ai vini spagnoli.

Finca Los Aljibes

Un esempio di una ditta che sfrutta attivamente questa tendenza è la famosa cantina Finca Los Aljibes. Questa ditta investe attivamente nello sviluppo dell’export e approfitta appieno della tendenza “wine on tap”. Al momento Finca Los Aljibes esporta una larga gamma dei suoi vini rossi rosati e bianchi in Paesi come gli USA, Irlanda e Svezia. Manuel Lorenzo Morante, proprietario della Bpdegas Los Aljibes racconta delle sue esperienze: ”Viaggiamo per mezzo mondo e dedichiamo molta attenzione ai nostri clienti. Per noi è importante non solo raccontare con orgoglio ed entusiasmo dei nostri vini, ma soprattutto ascoltare.

Ogni cliente ha i propri desideri e bisogni. È nostro compito creare per loro un’offerta adeguata con un giusto rapporto prezzo-qualità. Anche l’imballagio ha la sua importanza. Grazie ai Keykeg possiamo davvero distinguerci. L’esportazione dei nostri vini spagnoli è in ascesa. Al momento esportiamo circa il 30% dei nostri vini. Ci aspettiamo un aumento della crescita del 10% all’anno del nostro settore export. Vedo molte opportunità di esportazione per i vini di qualità spagnoli. Che sia possibile è già stato sufficientemente dimostrato”.

Like & Follow us